14 dicembre 2018 | ore 07:02

Banca Centrale della Repubblica di San Marino

Ai sensi dell’articolo 2 del Decreto Delegato n.192 del 10 dicembre 2010, sono pubblicati sul Bollettino Ufficiale:

1. i regolamenti emessi dall’Autorità di Vigilanza di cui alla Legge 17 novembre 2005 n.165 e a discrezione della medesima autorità, altri provvedimenti da essa emanati, diversi dai regolamenti; I regolamenti sono provvedimenti “generali ed astratti” aventi carattere vincolante, ossia provvedimenti di natura normativa che Banca Centrale emana nell’esercizio dei poteri regolamentari alla stessa riconosciuti dell’articolo 39 della Legge n.165/2005 (cd. LISF) al fine di dare attuazione alle disposizioni contenute nella legge medesima. Rispetto ai regolamenti, le circolari, pur avendo le medesime caratteristiche di generalità, astrattezza e cogenza, e quindi natura normativa, disciplinano ambiti più ristretti, spesso a contenuto prevalentemente “tecnico” quindi prevalentemente rivolto agli “addetti ai lavori”; talvolta sono gli stessi regolamenti di Banca Centrale a rinviare, per aspetti tecnici e/o modalità adempitive, a specifiche circolari. Per questi motivi, mentre i regolamenti sono sempre oggetto di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale, le circolari saranno oggetto di pubblicazione solo nei casi in cui, pur nella specificità della materia disciplinata, risultino a Banca Centrale di interesse generale. L’articolo 40 della LISF prevede altresì la possibilità per Banca Centrale di emanare raccomandazioni che, anch’esse generali ed astratte, non sono vincolanti ma di indirizzo, finalizzate ad interpretare le disposizioni della LISF e dei relativi provvedimenti attuativi: anche per queste, come per le circolari, la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale non è prevista come obbligatoria per legge, ma può risultare utile quando la norma interpretata rivesta interesse diffuso.

2. i provvedimenti emessi dall’autorità di Vigilanza di cui alla Legge 17 novembre 2005 n.165 relativi a:
I provvedimenti di cui al punto 2, a differenza di quelli di cui al precedente punto 1, hanno carattere “particolare”, riguardando unicamente l’intermediario finanziario (banca, società finanziaria, società di gestione, impresa di assicurazione ecc.) destinatario e/o lo status del procedimento straordinario (amministrazione straordinaria o liquidazione coatta amministrativa) al quale è stato sottoposto. Nello specifico:
i) la revoca dell’autorizzazione all’esercizio di attività riservate è soggetta a pubblicazione ai sensi dell’art.10.3 della LISF;
ii) la notizia della chiusura di un procedimento di amministrazione straordinaria è soggetta a pubblicazione ai sensi dell’art.83.1 della LISF;
iii) l’avvenuto deposito dello stato passivo, nell’ambito delle procedure di liquidazione coatta amministrativa, è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art.90.8 della LISF;
iv) l’avvenuto deposito del bilancio finale di liquidazione è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art.96.2 della LISF;

3. gli estratti delle delibere del Coordinamento di Vigilanza di BCSM riguardanti:
i) l’apertura dell’amministrazione straordinaria di soggetti autorizzati;
ii) l’apertura della liquidazione coatta amministrativa di soggetti autorizzati.
Gli estratti delle delibere del Coordinamento della Vigilanza, soggette ad obblighi di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale, sono unicamente quelli di cui agli articoli 78 e 85 della LISF riguardanti l’adozione di provvedimenti che dispongono, rispettivamente, l’amministrazione straordinaria o la liquidazione coatta amministrativa dell’intermediario finanziario. Tali provvedimenti, anch’essi ovviamente “particolari” al pari di quelli di cui al precedente punto 2, danno l’avvio ai procedimenti straordinari a carico del soggetto vigilato, su decisione assunta autonomamente dall’Autorità di Vigilanza, e non più su delibera del Congresso di Stato, per effetto delle riforme apportate ai citati articoli della LISF dalla Legge n. 178 del 2010. Data la rilevanza di tali provvedimenti e l’interesse pubblico alla loro conoscenza, è stato pertanto mantenuto, in sede di riforma, il regime di obbligatoria pubblicazione sul Bollettino Ufficiale di un estratto di tale delibere.

Per maggiori informazioni rivolgersi a:
Banca Centrale della Repubblica di San Marino
via del Voltone, 120 - 47890 San Marino Città
tel:  0549 882811
fax: 0549 882922
e-mail: segreteria@bcsm.sm

Per ulteriori riferimenti si rinvia al sito internet di Banca Centrale della repubblica di San Marino: www.bcsm.sm